News

Quando, come e perchè fare team building remoto

By 16 Aprile 2020 No Comments
Team building remoto

Sapersi adattare ad un evento epocale

Già da alcuni anni molte aziende stanno vivendo un forte momento di cambiamento volto a portare sempre più le persone a lavorare da casa.
Stiamo parlando dello “smart working“, il lavoro agile.

L’utilizzo dello smart working in Italia ha visto un’impennata notevole a causa del coronavirus.

In Europa siamo stati il primo Paese ad essere colpito dal virus, ma purtroppo anche gli altri Stati membri (e non solo) sono stati colpiti da questo terribile mostro invisibile.
Tutti devono ricorrere al remote working!

In Lombardia prima e poi nelle altre regioni d’Italia dal 24 Febbraio 2020 molto è cambiato, c’è chi dice tutto!

Noi come società di team building possiamo sicuramente affermare che il nostro settore è fortemente cambiato … questo si, è certo.

Tutti i team building in programma sono stati annullati, nelle migliori ipotesi rinviati a “data da destinare”.

Insomma, possiamo dire che dall’oggi al domani quello che eravamo abituati (e bravi!) a fare non possiamo più farlo perchè alla base dei nostri team building c’è l’aggregazione tra le persone e questo è molto pericoloso per il processo di propagazione del COVID-19.

Ovviamente di fronte ad uno scenario di questo tipo si è mosso anche il nostro Governo emanando un Decreto che ha a tutti gli effetti proibito qualsiasi forma di aggregazione.
Visto lo scenario era un’atto doveroso, non c’è dubbio.

Ma cosa possiamo fare adesso?

La prima cosa da fare è quella che noi italiani abbiamo fatto sempre in ogni momento di difficoltà: alziamo la testa e cerchiamo nuove soluzioni!

Nel nostro settore tutti si stanno interrogando su come si potrà fare ancora team building.

E se lo chiedono anche molte aziende e molti nostri clienti che, dopo un breve periodo di logico affanno dovuto al duro colpo subito, devono comunque pensare a come motivare e ingaggiare i propri dipendenti, collaboratori e clienti.

La tecnologia ancora una volta viene in soccorso e con orgoglio possiamo dire di riuscire a rispondere positivamente a tutte quelle aziende che necessitano di attività di team building presentando le nostre nuove proposte di team building virtuale gestito da remoto.

Che cos’è un team building “remoto”?

Anche detto team building a distanza, un team building da remoto è un experience che permette ai partecipanti di non radunarsi nello stesso luogo ma di svolgere l’attività ognuno da un luogo diverso come ad esempio la propria abitazione.

In un momento storico, quindi, dove il remote working è diventato un must per le aziende private e pubbliche soluzioni come quelle proposte da Teambuilding Evolution sono un’ottima possibilità per motivare le persone e continuare a farle sentire parte di un gruppo.

È indubbio, infatti, che questa situazione rischia di minare molto il clima aziendale e il morale delle persone che tenderanno a sentirsi sempre più isolate.

E per questo motivo c’è bisogno di ripensare il team building in un modo nuovo, slegato dalle dinamiche e concetti utilizzati fino ad ora in un’ottica più tecnologica.

Come funziona un team building a distanza?

E’ molto semplice!
Tutte le nostre attività indoor possono essere ri-programmate affinché si vengano a creare diversi sottogruppi virtuali.

All’interno di ogni sottogruppo si possono loggare singoli partecipanti che si trovano a lavorare smart working o, comunque, in remote working.

Nonostante ogni persona partecipi “fisicamente” da sola al team building utilizzando la nostra App è comunque “connessa” con altri colleghi all’interno del proprio gruppo grazie a delle specifiche funzioni create per attivare un’interdipendenza tra i componenti del team.

Infatti se, ad esempio, l’obiettivo del team building è quello di totalizzare il punteggio più alto per arrivare primi in classifica, ogni singolo partecipante sarà fondamentale nel creare il punteggio totale del proprio sottogruppo.

Se l’obiettivo, invece, è quello di affrontare un’Escape Room, l’obiettivo del team è quello di individuare sul proprio smartphone gli oggetti nella “stanza” e collaborare al fine di trovare i codici per sbloccare la porta.

Le nostre proposte di team building permettono anche di creare interconnessione a distanza tra le persone attraverso l’utilizzo della messaggistica interna all’App.

Tutto questo mentre i partecipanti sono connessi a Zoom e suddivisi nelle stanze (che rappresentano i team).

Quali sono le proposte di team building remoto?

Per poter avere una visione completa delle nostre proposte di team building virtuale gestito da remoto basta collegarsi alla pagina Team Building Remoto.

STAY MOTIVATED, STAY ENGAGED, STAY REMOTE!

Leave a Reply