News

Gamification

By 3 Marzo 2020 No Comments

L’utilizzo della parola gamification sembra essere diventato il trend del momento.

Un fenomeno sempre più diffuso e un termine sempre più utilizzato tra gli addetti ai lavori e non.

In questo articolo cerchiamo di spiegare al meglio che cos’è la gamification e perchè si accosta al mondo del team building.

Definizione di Gamification

Prima di tutto è bene dare il significato di questo temine che in italiano si potrebbe tradurre con “lucidizzazione” (questo è uno dei tanti casi dove è meglio usare la parola inglese!).

Come riporta Wikipedia, la gamification è l’utilizzo di elementi mutuati dai giochi e delle tecniche di game design in contesti non ludici, al fine di migliorare l’esperienza dell’utente e il suo engagement, ossia il suo coinvolgimento.

La vita quotidiana è scandita da numerose azioni, spesso ritenute noiose e mal digerite, mentre il gioco è un’azione volontaria da cui trarre piacere.

La gamification cerca di coinvolgere le persone a provare più divertimento e partecipazione nelle attività quotidiane attraverso il gioco.

Il principio alla base della gamification è quello di utilizzare le dinamiche e meccaniche del gioco:

  • I Punti sono il primo semplice elemento che permette di stimolare la partecipazione e motivare le persone. La Ricompensa può essere anche virtuale, ma deve rendere l’idea di guadagnare qualcosa.
  • I Livelli sono elementi indicativi dello Status raggiunto. Indicano le varie tappe di un percorso e differenziano gli utenti tra di loro sulla base dell’esperienza maturata.
  • Le Sfide sono i diversi compiti da svolgere per realizzare gli Obiettivi proposti.
  • Le Classifiche sono un modello di suddivisione e riconoscimento delle attività dei giocatori. Sono l’elemento più immediato per stimolare la Competizione.
  • A volte viene anche implementato un sistema di Beni Virtuali, oggetti da acquistare e scambiare all’interno dell’ambiente di gioco per personalizzare avatar e personaggi. Sono legati all’Immagine di sé che si vuole comunicare.

È stato provato che l’utilizzo di metodologie ludiche stimola un comportamento attivo, riscontrabile tramite l’analisi dei dati delle scelte fatte all’interno del gioco.

Un recente studio sull’influenza del gioco e della gamification sulla società è stato fatto da Jane Mcgonigal (2011), secondo cui la componente ludica può agevolare la comprensione del mondo attuale e stimolare comportamenti sociali virtuosi.

I giochi possono inoltre servire a rendere migliore o più sopportabile quelle esperienze che normalmente non gratificano a sufficienza una persona, dando un significato più epico alle azioni compiute.

Il punto forza della gamification è la capacità di stimolare gli istinti umani, con lo scopo di creare o appagare desideri e bisogni umani.

Un prodotto gamificato fornisce obiettivi da raggiungere, livelli in cui progredire, competere con gli altri utenti, condividere i propri successi e guadagnare ricompense.

APPLICAZIONI

Sono molteplici le applicazioni della gamification al giorno d’oggi.

Quel che ci interessa di più in questo articolo è l’applicazione nel mondo del team building.

Senza girarci molto intorno riteniamo di poter dire in maniera diretta che l’applicazione è totale.

E’ totale per il primo semplice motivo che alla base delle dinamiche di un’attività di team building c’è il divertimento e il coinvolgimento (engagement) dei partecipanti.

Inoltre nel team building si cerca di veicolare dei messaggi attraverso azioni concrete realizzate dai partecipanti che fanno da “ponte” (metafore) con il loro mondo lavorativo.

Come detto sopra il maggior engagement dei partecipanti lo si ottiene attraverso il gioco che permette un modello di apprendimento e di prese di conoscenza molto più diretto e reale.

L’ultima frontiera nel mondo del team building “gamificato” è il team building tecnologico.

In altre parole attività di team building che prendono forma grazie alla tecnologia e ai suoi recenti sviluppi.

NEL MONDO DEL TEAM BUILDING

Un esempio è proprio il nostro, quello di Teambuilding Evolution.

Brand nato dall’expertise di Teambuilding Experience, Teambuilding Evolution si dedica alla progettazione, organizzazione ed erogazione di team building tramite App che fanno della gamification il proprio mantra.

Teambuilding APPNell’era dei millennials e generazione Y, in generale il mondo e nello specifico l’apprendimento avviene come non lo è stato mai attraverso la rete e le tecnologie digitali.

Infatti in molte parti del mondo, l’infanzia della generazione Y è stata segnata da un approccio educativo tecnologico.

E’ semplice capire che le nuove generazioni possono essere maggiormente ingaggiate in processi formativi, di team building e coaching aziendali se verranno utilizzati strumenti a loro “vicini”, con i quali hanno maggiore confidenza.

E questi sono il web, si siti internet, gli smartphone o tablet, il gaming, il coinvolgimento dinamico interattivo e le App.

La nostra App permette di fare tutto questo, tanto che i nostri clienti ci chiedono di progettare interventi di:

Teambuilding Experience da sempre utilizza la gamification per i propri interventi di team building e con Teambuilding Evolution lo fa in chiave moderna, usando strumenti e tools proveniente dal mondo del web e dalla tecnologia.

UN ESEMPIO

Riprendendo le meccaniche di base di un gioco gamificato descritte sopra, le nostre attività rispecchiano tutte le dinamiche principali:

1) I punti

Ogni prova proposta dall’App ai team coinvolti è legata ad un punteggio che spesso va da un minimo ad un massimo, a seconda di come si è svolta la prova stessa.

2) I livelli

In Level Up!, ad esempio, si devono affrontare 4 livelli per raggiungere la cima di un palazzo.

Ogni livello propone ai partecipanti una serie di sfide di diversa natura.

Oltre a Level Up! altre attività, soprattutto indoor, presentano diversi livelli come Manor House Murder (vedi immagine) o Escape Room (ogni team deve uscire da una serie di stanze prima di essere libero).

3) Le sfide

Tutte le nostre attività, sia che siano outdoor o indoor, sono catatterizzate da prove fotografiche, video, quiz e puzzle.

Inoltre può essere inserita la realtà aumentata e il riconoscimento di immagine tramite scannerizzazione.

4) Le classifiche

Tutte i nostri team building si basano su una scalabilità di classifica che si aggiorna “live” mostrata dal menù principale dell’App.

5) Beni virtuali

Con la nostra App è possibile ingaggiare i partecipanti durante l’attività con premi virtuali o coupon che permettono a fine attività di ritirare dei premi, gadget o oggetti che permetteranno la realizzazione di un oggetto da dare in beneficienza (come ad esempio i componenti per assemblare una bicicletta per bimbi e donarla a fine attività).

Consulta il nostro sito o contattaci per ricevere maggiori informazioni.

Saremo lieti di affrontare un nuova sfida.

Leave a Reply